6-7/04/2019 L'ACUTO DI NICOLA E LA CRESCITA DEL GRUPPO AGLI ITALIANI DI CROSS

6-7/04/2019 L'ACUTO DI NICOLA E LA CRESCITA DEL GRUPPO AGLI ITALIANI DI CROSS

Una bella esperienza per i nostri giovani a Monza

Ed anche quest’anno arriva il momento clou della stagione invernale, i Campionati Nazionali CSI di Corsa Campestre, giunti alla loro 22^ edizione, che fanno tappa stavolta a Monza, nel suo immenso parco, famoso in tutto il mondo per l’Autodromo ricavato al suo interno, dove si sono scritte e si scrivono pagine importantissime dell’Automobilismo mondiale.

La partenza del pullman è prevista per venerdì pomeriggio nel piazzale antistante al Palasport, e per atleti, allenatori e genitori comincia anche quest’anno questa bella esperienza. Quest’anno si alloggia presso l’Hotel Studios di Cologno Monzese, a pochi metri degli studi televisivi di Mediaset, ed anche il nostro albergo, spesso utilizzato dai vip che lavorano per l’emittente televisiva, è arredato “a tema” con immagini, poster e frasi famose di moltissimi personaggi di spettacolo attuali e del passato, ad impreziosire le camere e gli ambienti comuni. Dopo la cena si procede al “rito” della consegna dei pettorali e delle magliette commemorative dell’evento, un momento di grande partecipazione per tutti i ragazzi, con i più giovani ed alla prima esperienza particolarmente divertiti per il clima gioioso che si instaura in questi frangenti. Gli atleti vengono arringati a dovere da Gianni, che dall’alto della sua grande esperienza è prodigo di informazioni e consigli per gestire al meglio le ore precedenti alla manifestazione senza farsi prendere dall’ansia, per riuscire poi ad esprimere sul campo le ottime qualità espresse già più volte in stagione durante le prove provinciali e regionali. Non manca lo show di Gianfranco, che anche quest’anno si esibisce in un monologo degno dei migliori mental coach sportivi… vedremo all’indomani se gli atleti riusciranno a trasmettere sul campo il furore agonistico espresso con grande enfasi dal nostro prode!

Arriva finalmente il sabato mattina delle gare: una colazione robusta e su nel pullmann con destinazione campo gare… il traffico allunga un po’ i tempi di trasferimento e si arriva al parco un po’ tirati, le prime prove sono alle 9,00 e bisogna correre per essere pronti con tutto, ma i nostri sono ben allenati ed in due e due quattro il gazebo è montato con tutte le sue attrezzature, e gli esordienti, i primi a partire, sono già in riscaldamento!

Il meteo si presenta un po’ minaccioso, niente sole e cielo coperto, ma non piove, vedremo poi come si evolverà durante la giornata. Il campo gara è ottimo, erboso ma non melmoso, nonostante alcune piogge cadute in settimana. Anche il tracciato non presenta problematiche particolari, ci sono parecchie curve come quasi sempre nelle campestri, un tratto ad inizio tracciato con un po’ di discesa e poi di salita, ma niente di impossibile, abbiamo visto molto di peggio in questi anni.

Arriva finalmente il primo sparo di starter, sono come da tradizione le categorie Esordienti, in corsa su una distanza di circa 900 metri, ad aprire le danze. Sono quattro le prove in queste categorie suddivise tra primo e secondo anno e tra femmine e maschi, e sono tantissimi i giovani atleti alla loro prima esperienza in queste manifestazioni. Le bellissime nuove canotte della Polisportiva Dueville, inaugurate per l’occasione, si mettono subito in evidenza grazie a Emma Tonini, eccellente 10^ seguita subito dopo da Marianna Zolin. Tra i maschi menzione speciale per Emanuele Pichierri giunto in 27^ posizione, ma ottima prova anche per i compagni di squadra Gabriele Gemieri, Giacomo Barbieri, Francesco Zanuso, Armando Buonocore e Giacomo Dal Ferro.

Le gare si susseguono una dopo l’altra in tempi ristretti, per Ragazze e Ragazzi stesso schema, primo e secondo anno su prove distinte, il percorso si allunga però fino a 1200 metri. Spicca con i nostri colori l’ottimo 17° posto ottenuto da Sofia Copiello, così come il 23° posto di Susy Migliorin tra le atlete un anno più grandi, ma molto positive anche le prestazioni di Aurora Zolin, Giorgia Rosi Dell’Aglio ed Anna Duso, mentre tra i Ragazzi ben si comporta Francesco Pigatto, unico nostro rappresentante in questa categoria.

Partono le cadette e la distanza da percorrere cresce fino a 1700 metri. In questa prova Emily Faccin si fa vedere nel gruppo di testa per buona parte del suo svolgimento, nella bagarre finale non riesce poi a seguire il passo delle atlete in lizza per il podio, cogliendo comunque un ottimo 6° posto; bene anche le compagne di squadra Chiara Crestani, Aurora Sartori e Francesca Zancan autrice di un’ottima progressione finale, con un risultato complessivo di squadra notevole in questa categoria. Per i maschietti pari età si comincia a doppiare il percorso, con due giri medi per un totale di 2400 metri; il migliore dei nostri è Pietro Rizzo che si piazza 31°, ma tutti i nostri ragazzi danno tutto quello che hanno chiudendo al meglio delle loro possibilità: bravi Giacomo Collina, Nicholas Ciocozan e Marco Aurelio Tarquini.

Mentre gli impegni agonistici proseguono, il nostro gazebo è affollatissimo! Oltre ai nostri ragazzi ed ai vari accompagnatori e genitori degli atleti, sono moltissimi, nonostante la posizione piuttosto periferica rispetto alle zone partenza ed arrivo e alla maggior parte degli altri gazebo, gli amici delle altre società che si succedono nei nostri paraggi. Il motivo cari amici sta nella tradizione enogastronomica del nostro team, con la squadra genitori che oltre ad occuparsi del ristoro dei nostri atleti, non omette mai di offrire un panino, un dolce o un bicchiere di qualcosa di buono (anche alcolico sì…) a tutti gli avventori. Stavolta c’è stato un ulteriore salto di qualità, con il mitico Diego super attrezzato con fornello a gas e griglia, e chili di pancetta scottata direttamente sul posto!!! Impossibile dire di no di fronte a tali prelibatezze… abbiamo visto anche Don Alessio Albertini, il Responsabile Ecclesiastico Nazionale del Centro Sportivo Italiano, apprezzare particolarmente il panino con la pancetta offertogli da Diego!

Ma tornando alle gare, arriva il turno di Allieve e Veterane, che corrono insieme sulla distanza dei 2900 metri; bellissima gara per Maria Clelia Saccardo, marciatrice di “professione”, ma che proviene da un’ottima stagione di campestri, e neanche qui a Monza si smentisce, entrando nella top ten all’8° posto. Buone prove anche per Marta Zilio e per la velocista Giulia Pieropan.  

Continuano ad allungarsi le distanze con la prova degli Allievi, 3400 metri per loro. Al via con la nuova canotta “multicolor” duevillese Nicola Cristofori, una delle nostre punte di diamante, ottimamente accompagnato dai compagni di squadra Davide Tedesco e Matteo Dani. Alla partenza Nicola pensa bene di rendere ancora più “emozionante” la sua prova cadendo, e costringendosi subito ad uno sforzo supplementare per recuperare le migliori posizioni, ma il nostro campioncino ha energie da vendere ed in pochissimi metri recupera le posizioni di testa della gara; la prova prosegue con il gruppetto al comando che si sgrana gradualmente, e poco dopo metà gara si forma una coppia in testa formata da un atleta trentino al comando con Nicola ad inseguirlo a qualche metro di distanza. Il finale è spettacolare con il nostro giovane atleta che negli ultimi 300 metri innesta il turbo, andando prima a prendere l’avversario e poi a superarlo proprio nel rettilineo finale con una progressione entusiasmante. Bravo Nicola, è arrivato finalmente il tuo primo e meritatissimo Titolo di Campione d’Italia! Alle sue spalle buonissima prova di Davide Tedesco che si piazza in 35^ posizione, precedendo gran parte degli avversari, così come quella di Matteo Dani, velocista che non può certo esprimersi al meglio su queste distanze, ma che porta in cascina comunque punti importantissimi per la squadra.

E’ sicuramente degno di nota il tifo infernale che tutta la squadra riserva ai nostri portacolori al passaggio davanti al nostro gazebo, una vera scarica di adrenalina per i nostri atleti che in molti casi hanno veramente ripreso vigore dalla nostra curva, affrontando il tratto finale con rinnovate energie ed esibendosi in spettacolari volate finali!

Nel frattempo partono sulla stessa distanza le categorie Juniores e Seniores femminili, ed anche in questa prova si fanno ben valere le nostre valorose atlete: tra le Junior prova sopra le righe per Laura Fabrello, che chiude la sua buona stagione invernale con un eccellente 5° posto, poco avanti all’altrettanto brava Sara Cristofori che sfiora la top ten chiudendo 12^. Nella classifica delle Seniores troviamo anche Nicole Pozzer a sfiorare la top ten con l’11° posto, seguita dalla bravissima Matilde Fanizza, all’esordio in una prova nazionale.

E’ ancora di 3400 metri la gara della categorie Amatori femminili, durante la quale si esprimono alla grande le nostre mamme volanti Claudia Gonella e Roberta Savio, giunte rispettivamente al 20° e 36° posto, davanti ad oltre metà delle avversarie.

Arriva il momento dei Veterani, ai quali inspiegabilmente è stata allungata la distanza fino a 5100 metri… ma la nostra batteria di atleti in campo in questa prova è molto competitiva, e non teme certo la distanza, ed infatti dai nostri ex giovanotti arrivano degli eccellenti risultati, con Giovanni Bidese che con una prova in progressione sale fino al podio con un ottimo 3° posto, seguito dall’inossidabile Giorgio Centofante giunto al 6° posto; chiude la grande prova di squadra un positivo Nando Fontana, mentre nella categoria Veterani B applausi a scena aperta per il nostro super fotografo, il mitico Pierantonio Rizzato, che per nulla stanco per i chilometri percorsi da inizio mattinata su e giù per il campo gara per immortalare i nostri atleti, trova la forza per competere a buon livello sugli oltre cinque chilometri del percorso, bravo Pierantonio!!!

Si arriva alla distanza regina di 6000 metri sulla quale si disputano le ultime prove, destinate agli Amatori, Seniores e Juniores maschi. Nella categorie Amatori registriamo la grande prestazione del grintosissimo Claudio Bagnara, che al rientro da un fastidioso problema muscolare, spinge veramente al massimo delle sue forze, come da sua consuetudine, arrivando a sfiorare la top ten con un eccellente 11° posto. Bravi i compagni di categoria Carlo Fasini e Paolo Costa, che insieme a Claudio portano a casa un ottimo risultato di squadra in questa categoria per il Dueville.

Siamo alle ultime battute e fortunatamente nonostante i nuvoloni non ha mai piovuto, è ormai pomeriggio inoltrato quando echeggia nell’aria l’ultimo sparo di starter, con gli scalpitanti atleti Seniores e Juniores che aggrediscono letteralmente il percorso con ritmi assolutamente indiavolati; in questo contesto ipercompetitivo si difendono bene i nostri giovani atleti con Giacomo Lanaro primo dei nostri al 33° posto su oltre cento partecipanti Senior, seguito a breve distanza da Enrico Faccin e Giorgio Bassan, mentre tra gli Junior sono Eugenio Vendramin e Leonardo Zorzo ad aggiungere gli ultimi importanti punti al bottino societario.

La carovana duevillese torna in albergo per un pranzo ad orari inusuali, anche se tutto il ben di Dio presente al gazebo aveva sicuramente placato gli appetiti durante la giornata, ma i nostri giovani eroi sono comunque delle buone forchette e si dimostrano ugualmente estremamente competitivi anche a tavola!

Il programma della manifestazione è stato quest’anno stravolto rispetto alle passate edizioni con le premiazioni di squadre svolte nel pomeriggio, rendendo complicata la nostra partecipazione vista la coincidenza con il pranzo di squadra; i risultati raggiunti dal nostro team sono stati anche quest'anno lusinghieri, 13° posto nella classifica giovanile, 5° posto nella classifica assoluta e 6° posto nella classifica generale, la nostra squadra si conferma in tutte e tre le classifiche al primo posto tra le società vicentine, mentre nel contesto generale ricordiamo che erano oltre 150 le società presenti, ed ancora una volta Polisportiva Dueville vede il suo nome scritto nelle primissime posizioni di questa lunga lista di gruppi sportivi.

La giornata del sabato prosegue con il trasferimento in centro a Monza, per la partecipazione alla Santa Messa disputata presso il Duomo e concelebrata da Don Alessio Albertini, ed il successivo ritorno in albergo per la cena, veramente ravvicinata rispetto al pranzo (ma alcuni dei nostri insaziabili giovani sono riusciti anche a mangiarsi un gelato in centro a Monza tra un pasto e l’altro…).

Nel dopocena l’ultimo briefing con Gianni che spiega il programma per la giornata di domenica che vedrà la disputa delle staffette, sempre al Parco di Monza, ma soprattutto che si complimenta con tutto il gruppo per l’ottimo comportamento dei nostri ragazzi sia individuale che di squadra, considerando le pesanti assenze di atlete del calibro di Rebecca, Gloria e Francesca, i 46 partecipanti alle gare hanno ottenuto risultati di ottimo livello, che fanno ben sperare per la continuità ad alto livello della nostra società nel panorama delle attività del Centro Sportivo Italiano.

Arriva la domenica mattina, con la pioggia ad aggiungere un po’ di malinconia per questo bellissimo week end purtroppo ormai terminato; dopo una buona colazione si lascia l’hotel con destinazione parco di Monza per il classico Staffettone delle Regioni. Le squadre sono state formate in collaborazione con gli amici del Creazzo, come da consuetudine per questa manifestazione, anche tenendo conto delle assenze di cui abbiamo già parlato, che quest’anno ci hanno impedito di formare il “dream team” femminile duevillese, dominatore di più edizioni dello Staffettone della domenica. I nostri giovani atleti sono comunque anche stavolta protagonisti di ottime prestazioni, ricordiamo in particolare il 4° posto della staffetta giovanile femminile con Emily ultima frazionista autrice di una grande rimonta; l’8° posto della giovanile maschile con Giacomo e Pietro; il 6° posto dell’assoluta femminile totalmente duevillese con Sara, Matilde, Marta, Maria Clelia e Laura, ed il 7° posto dell’assoluta maschile con Giacomo, Enrico, Giorgio ed il neo campione italiano Nicola. Risultati sicuramente di rilievo, considerando che sono state ben 172 le staffette che hanno partecipato all’evento.

PER VEDERE TUTTE LE CLASSIFICHE CLICCA QUI

PER VEDERE LE GALLERIE FOTOGRAFICHE CLICCA QUI

PER L’ARTICOLO SUL GIORNALE DI VICENZA CLICCA QUI

Dopo aver pranzato direttamente sotto il gazebo societario, trovandoci a Monza a pochi passi dall'Autodromo si decide un piccolo cambio di programma, visto che giovani e meno giovani propendono, all'unanimità, per fare una capatina presso il circuito monzese, a gustarsi lo spettacolo del Campionato Italiano Turismo, in corso proprio domenica 7 aprile, per vedere da vicino questi bolidi sfecciare ad altissima velocità in uno dei templi dell'automobilismo mondiale. E dopo questa piacevole disgressione, si risale sul pullman per il definitivo rientro a casa.

Si chiude così il sipario anche su questa trasferta e se questa edizione dei Campionati Nazionali CSI di Corsa Campestre, sono stati circa 2000 i partecipanti alle varie prove svoltesi nel bellissimo parco monzese. Per il nostro team solo segnali positivi, buoni risultati da parte di tutti con la ciliegina sulla torta del titolo conquistato da Nicola Cristofori, e tanta esperienza accumulata, soprattutto per i molti giovani alla prima esperienza in questo tipo di manifestazioni. Un ringraziamento oltre che a tutti gli atleti, ai genitori ed accompagnatori, con chef Diego in testa, sicuramente da titolo italiano per il livello qualitativo del punto ristoro, e per il tifo impareggiabile; a Gianni ed ai suoi collaboratori tecnici Angelo e Giovanni, instancabili nel seguire i nostri ragazzi, non solo tecnicamente ma in tutte le sfaccettature che la nostra attività comporta, per contribuire alla crescita e maturazione dei nostri giovani; ai dirigenti, in primis a Mirco per l’organizzazione logistica, per il continuo lavoro di gestione della società; a Gianfranco per il monologo del venerdì sera... ed infine all’impareggiabile Pierantonio, inossidabile atleta e grande fotografo, anche stavolta autore di migliaia di splendidi scatti ad immortalare questa bellissima tre giorni.

Adesso si volta pagina e si parte alla grande con l’attività su pista, appuntamento a giovedì 25 aprile con l’apertura del Campionato Provinciale CSI, che come da tradizione sarà presso il nostro impianto di Dueville.

Buona continuazione a tutti, by Luciano.

Condividi

Richiedi informazioni su questa pagina

 

Clicca qui per leggere l'informativa sulla privacy.

 

* l'inserimento di queste informazioni è obbligatorio.

Avvisi

6-7/04/2019 L'ACUTO DI NICOLA E LA CRESCITA DEL GRUPPO AGLI ITALIANI DI CROSS

Seguici su facebook

Auxonet Csz Mascotto Diatex

Chiamaci:

SOCIAL NETWORK

Facebook Youtube

FEDERAZIONI

CSI FIDAL

Questo sito utilizza i cookie per il suo funzionamento e per le statistiche. Prosegui se sei d'accordo. maggiori informazioni.

OK